September 1, 2019

La sindrome dell'Impostore

Keyboard

Quando si parla di sindrome dell'impostore ci si riferisce al senso di carenza che molti di noi hanno durante i primi periodi di carriera.

Dopo aver superato il primo colloquio ed essere arrivato all'interno di una nuova realtà dove lo sviluppo software viene fatto seriamente, l'ansia raggiunge picchi massimi.

Ma resta tranquillo, questa sensazione di Ansia l'abbiamo passata tutti, dai giovani ai più esperti, di quale ansia parlo ??? 😨😨😨

Delle lunghissime conversazioni, molto lente di cui probabilmente capirai ben poco.

Questo perché le persone di fronte a te sono lì da anni, in quel settore ci 'abitano' e la maggior parte dei termini che useranno, fai pure un buon 80%, non lo capirai.

Vedrai strumenti di sviluppo, simili a navicelle spaziali di cui tu non conoscerai assolutamente il funzionamento, e ti dirò di più, al 99% non conoscerai nemmeno il NOME 😂😂😂.


Le prime settimane di lavoro, sono stressanti, ma non dal punto di vista lavorativo te lo garantisco, ma dal punto di vista SOCIALE.

La maggior parte dei colleghi saranno Senior, con un paio di certificazioni da sfoggiare, e anni, anni, anni di esperienza.

La domanda che ti farai i primi giorni sarà:

MA IO CHE DIAVOLO CI FACCIO QUI', se ho imparato a programmare con libri, corsi on-line e Tutorial con istruttori Indiani presi su Youtube ?

Non ti sentirai all'altezza.

Ti sentirai appunto un IMPOSTORE.

Ecco, la SINDROME DELL'IMPOSTORE.

Come mai sono stato assunto ?

Ti garantisco che la tua cultura nel campo informatico, è solo una misura oggettiva della passione che hai per questo mestiere, non è il motivo principale della tua assunzione.

Il dimostrare voglia di crescere, voglia di non fermarsi, la corretta risposta a qualche domanda tecnica e soprattutto la capacità di non fermarsi davanti ai problemi ma cercare sempre nuove soluzioni, sono i motivi per cui sei stato assunto.

Disegnano un tipo di persona PROPENSA a fare questo mestiere.

SEI STATO ASSUNTO PER QUESTO.

Ci sono passati tutti.


Cosa puoi fare per rimediare ?

La risposta ti sembrerà la più facile del mondo, ma ti ricordo, le cose più semplici sono quelle più complesse da praticare.

PARLARE CON I TUOI COLLEGHI

Non imbarazzarti, loro sanno che non sai, loro sanno di essere stati nella tua stessa situazione, tu chiedi sempre e ti sarà DATO.

Chiedi SEMPRE, anche quando la risposta di un collega arriverà con tono scocciato o seccato, non preoccuparti, non lo fa apposta, il suo cervello è abituato ad andare alla velocità della Luce.

Tu non hai colpa, tu chiedi sempre.

Il secreto è questo: oggi non sai una qualsiasi cosa in qualsiasi settore, chiedi, ti documenti. Domani la sai. Itera il processo per tutta la durata della tua vita.

Tende asintoticamente al GURU questa strategia.

Fidati 😉.

Ti lascio con questo bel pensiero:

"L'unica volta in cui la sindrome dell'impostore è un problema è quando non ce l'hai.Sentirsi come un truffatore è segno che stai imparando.

Avere l'ansia in un ambiente nuovo e scomodo è perfettamente normale.

Il problema arriva quando senti di sapere esattamente cosa fare e come far funzionare tutto. Se ti trovi in ​​quella situazione, non stai più imparando. "

Fine Lezione

CONTENT SECTION

Ricevi la Guida Pdf e
Il Mini Corso Gratuito

Le migliori tecnologie per diventare uno sviluppatore Web al passo con i tempi

Corso Gratuito - Sviluppatore Web nel 2020

Commenti

Se non visualizzi i commenti correttamente Ricarica la pagina